Dal 18 al 22 settembre 2019 si è svolta nella capitale angolana, presso la Fortezza di São Miguel, la prima “Biennale di Luanda, Forum della Cultura e della Pace”, promossa dall’UNESCO in partenariato con l’Unione Africana ed il Governo dell’Angola con l’obiettivo di contribuire alla promozione della “cultura della pace” in Africa. Hanno partecipato all’evento 12 Paesi africani e 2 Paesi non africani: Brasile e Italia.

L’evento della Biennale ha rappresentato un’occasione di riflessione su temi cruciali per il futuro del continente, portando insieme attori e partner del movimento panafricano per la cultura della pace (Governi, società civile, comunità scientifica ed artisti, settore privato, Organizzazioni internazionali e media). Fra le questioni in agenda nei numerosi panelli tematici hanno figurato: il ruolo dell’istruzione, della cultura e dello sport nella promozione di una cultura della pace, la prevenzione dei conflitti per le risorse naturali, la realtà dei rifugiati e degli sfollati, giovani ed imprenditorialità, contrasto alla discriminazione e xenofobia, il ruolo delle diaspore africane nel modo ed il ruolo della donna, sia come gruppo vulnerabile nei conflitti armati che come “agente di pace”. Le riflessioni ed i dibattiti della “Biennale” si sono strutturati sui seguenti filoni: Forum dei partner, Forum delle Idee, Forum delle donne, Forum dei Giovani ed il “Festival delle Culture”.

L’U.M.M.I., su invito dell’Ambasciata Italiana, ha partecipato all’evento all’interno del Padiglione italiano presentando le proprie attività attraverso materiale fotografico, roll up e brochure informative.

Di seguito alcune foto della presenza UMMI all’evento

 All-focus

All-focus

All-focus

All-focus