12 ottobre 2015

L’Onu ha accusato la polizia brasiliana di uccidere bambini per “ripulire” le città, e soprattutto Rio de Janeiro, in vista delle Olimpiadi dell’anno prossimo. L’accusa viene mossa dal Comitato Onu sui diritti dell’infanzia citato da media brasiliani, tra cui il sito del quotidiano Estadao.

Secondo il Comitato Onu, le forze dell’ordine sono direttamente coinvolte nell’ “elevato numero di esecuzioni sommarie di bambini” nel Paese, accompagnate da impunità “generalizzata”, compiute per ‘ripulirè il paese. Per il comitato delle Nazioni unite, la violenza nei confronti dei minorenni è ancor più visibile a Rio de Janeiro, dove ci sarebbe il tentativo di “pulire” la metropoli in vista dei Giochi Olimpici del 2016.